lunedì, aprile 19, 2004

La verità nella tua mentalità è che la fiction sia meglio della vita reale...

Dicono che è morto da eroe. Se avesse avuto paura la sua vita avrebbe avuto meno valore? La vicenda sarebbe meno tragica?

C'è sempre la spaventosa tendenza a creare personaggi.
Oggi è il turno del bodyguard che affronta la morte con coraggio.

Non ho visto filmati, non so se sia vero, se è possibile che qualcuno mentre scava la propria fossa possa pensare di dire questa frase da Bruce Willis nostrano.

Il che, poi, potrebbe pure essere possibile, chi lo sa cosa si può pensare, dire o fare in situazioni estreme, forse senza nulla da perdere, e comunque senza alcun controllo sulla situazione?

C’è sempre la spaventosa tendenza a creare personaggi.

E così ci accaniamo sulla vita altrui, non importa se vera o presunta tale, se dichiaratamente costruita o accuratamente celata.

Ma poi ci offendiamo nel sentirci chiamare guardoni. In fin dei conti…That’s entertainment!!

La fiction, si sa, è sempre meglio della vita reale.

La porta è sempre troppo lontana dal divano.

Perché alzarsi?

2 commenti:

Maury ha detto...

La fiction. Eh, sì. Che ne dici di fare un piccolo esperimento insieme: una settimana INTERA di infodisintossicazione. Niente giornali, telegiornali, riviste, siti internet. Concessi solo i film. L'aspetto più difficile è cercare di evitare i cartelloni pubblicitari. Dopo una settimana saremo purificati da tutte quelle notizie che cercano di raggiungerci per forza. E serenamente, dopo una settimana in cui abbiamo evitato tutto, non ci peserà sulla coscienza l'ignorare gli aspetti superflui e inquinanti delle informazioni che ci interessano. Che ne dici? Difficile?

svaroschi ha detto...

potremmo fare l'esperimento...e dopo ne facciamo una tesina per il corso di giornalismo!!!