venerdì, aprile 02, 2004

Un'inspiegabile forma di cortesia

Oggi pomeriggio mentre ero in giro sono stata fermata da una di quelle classiche signore che propagandano opuscoli irritanti e vagamente catastrofici. Testimoni di Geova, of course.

Dopo la mia dichiarazione classica "sto andando di fretta" (che casualmente era vera) la signora sembrava aver desistito, ma ecco che mi prende un raptus: sarà la gentilezza della signora, sarà che ha una certa età (è così che ti fregano, dannazione!!), ma mi lascio scappare un "Guardi, se vuole può darmelo, ma devo proprio scappare". Tutto questo SENZA-LA-BENCHè-MINIMA-INTENZIONE-DI-LEGGERLO.

Perchè? Perchè? So benissimo cosa accadrà all'opuscolo, vale a dire guarderò la foto in copertina e butterò il tutto nella pattumiera.

E allora perchè mi sono fatta prendere da questa forma di cortesia verso una persona verso cui umanamente (nel senso di: in quanto essere umano) non ho niente da contestare, ma che concettualmente mi irrita (annotazione a margine non fondamentale)?

Avrei potuto uscirne con educazione in due secondi. Perchè sono stata gentile e più disponibile del dovuto anche se non ce n'era il benchè minimo bisogno?

2 commenti:

Ale ha detto...

Perchè già che ci sei non provi a leggere l'opuscolo? Saranno sicuramente cazzate, ma almeno hai la coscienza in pace! E mi raccomando, non gettarlo nel cestino generico ma riciclalo, per lo meno! :)

svaroschi ha detto...

Raccolta differenziata forever, of course!