mercoledì, gennaio 10, 2007

Apple's Grinch is coming for you, iPhone!

Dopo l'immane attesa subìta in questi giorni da parte degli amici utentiApple (qualcuno è stato ampiamente preso in giro per aver usato l'espressione "nume in dolcevita nero"), il giorno è arrivato. Ieri dirette in Rete, via Twitter* e post in tutte le salse.
Avevo impegni per la serata quindi dalle otto di ieri sera in poi ho lasciato gli utentiApple al loro destino.

Ora, a me gli utentiApple fanno tenerezza, talvolta, perchè sono spesso persone intelligentissime (parlo di quelli che conosco, immagino ci siano utentiApple idioti come in tutti i gruppi umani) che a volte vanno in visibilio per delle cose di dubbia utilità. C'è un'amica che cerca di catechizzarmi ogni volta che nelle conversazioni capita di parlare incidentalmente di computer
A priori. Fede, ecco.
Ma ogni bella favola ha il suo Grinch e il Grinch di turno dettaglia (!) sempre le sue opinioni.
Il titolo promette bene e, al momento (ma non ho ancora finito di leggere i feed), è l'unico che provi a fare delle considerazioni di merito.
Leggeremo (anche nei commenti - ci sarà battaglia?).


N.B. Intanto io preannuncio che il primo che usa ancora a sproposito la parola "melomane" vince un pomeriggio con mia madre, professoressa, un po' avversa alle nuove tecnologie e melomane, davvero, lei. E, per una volta, io sarò dalla parte di mia madre! ;-)

5 commenti:

Federico Fasce ha detto...

Uhm. Sappi una cosa. Il Grinch di turno ha detto molte cose sacrosante e che condivido, ma ha sempre il solito difetto quando parla di Apple.

Si infervora tanto quanto i fan quando deve demolire un prodotto della mela, e finisce per parlare di assunzioni e rumors come se si trattasse di certezze.

Nella fattispecie: perché dire, ad esempio, che su iPhone non si possono installare applicazioni? Non si sa, nessuno ne ha parlato, ci sono solo congetture a riguardo. Un "forse" sarebbe bastato...

Daniela ha detto...

http://www.engadget.com/2007/01/09/the-iphone-is-not-a-smartphone/

Perchè un iPhone non è uno smartphone.
Concordo con Federico! Sono passate 24 ore dalla sua presentazione: è un pò prestino per affibbiare giudizi

svaroschi ha detto...

Massì...la differenza è però che molti estimatori si sono precipitati a osannare senza fornire indicazioni (no, non ho ancora finito di leggere i feed), solo perchè lo dice il nume e "dalla Apple mi aspetto sempre grandi cose".

E poi era un pretesto per fare finalmente il post (ironico!!) di protesta verso gli utentiApple della serie "tu non lo sei e quindi non hai visto la luce". Ne conosco, ahimè - e sono pure permalosetti!

Protesta di metodo, non di merito, perchè non ne so abbastanza. E il merito, nella fattispecie, è una cosa che al momento mi interessa pochino, a dirla tutta.

p.s. Federico, sai che sei uno dei principali candidati al superpremio? :P

Mawriter ha detto...

Scusate l'abbassamento evidente dei toni del discorso, ma chi è lo stupratore del bellissimo termine melomane? Chi? Chi, che lo vengo a prendere????

Pedrita ha detto...

Svaro: visto che conosco tua madre (sì, è proprio una profia, non c'è che dire, come la mia del resto) vorrei vedermela a contrastare un manipolo di sostenitori della Apple (al massimo MELAmani o MELAmaniaci, non melomani!) bacchettandoli sulla grammatica... :D