domenica, aprile 08, 2007

Nuntio vobis magnum gaudium (the NYC edition)

Alla fine ho pensato: "Sonno perso per sonno perso, tanto vale che vada in una città che non dorme"...

Ok, non sono brava in questo genere di cose e anche se lo fossi probabilmente non avrei tempo per pensare a frasi ad effetto, quindi:

Fra tre settimane parto per New York per fare un tirocinio al consolato italiano per i prossimi tre mesi. Dunque fino a inizio agosto mi trovate lì.

Ora, dato che il Ministero degli Affari Esteri ci tiene al fatto che il mio tirocinio sia una completa ed entusiasmante avventura, ha pensato bene di dirmelo dieci giorni fa. Il risultato è che tra visto, ricerca di una casa, biglietti aerei e altre amenità ho meno tempo che mai. Quindi sono già in ritardo su tutto, tocca avere pazienza.
Aiuti morali e materiali saranno altamente graditi, insieme alla pazienza di cui sopra.

Sono prevedibilmente entusiasta. Come, non mi vedete saltellare come una scema? Mh, guardate meglio... ;-)

5 commenti:

jtheo ha detto...

Ma fantastico! Grandissima!! :)

independenceman82 ha detto...

Il mio più sincero in bocca al lupo per una nuova ed entusiasmante (e proficua, che non ci sta male) avventura!!!

Axell ha detto...

Wow... sono felice per te, bene!

Mawriter ha detto...

Ti aspetto impaziente! Ho anche sentito di un posto da panocchia alla griglia e mohjito (uno dei migliori di NYC, pare) che potrebbe aiutarti ad iniziare con il piede giusto!

Anonimo ha detto...

Buon viaggio Anto!
Forse per me però ci vorrebbero tre mesi su Marte per guarire...

Un abbraccio,

Ilaria