lunedì, marzo 31, 2008

Josiah Bartlet è il mio candidato

Che nel giro di due giorni, prima in un ristorante di Roma e poi in pub di Bologna, mi sia ritrovata a disquisire di Jed Bartlet, delle sue idee politiche e del suo staff (Josh Lyman in testa, come sempre) mi mostra un paio di cose.
Una è che persino le nicchie riescono a incontrarsi e a "riconoscersi" (in tempi stranamente brevi, talvolta).
Due, il fatto di lavorare a diversi progetti legati a queste elezioni mi ha assorbito tanto da far quasi passare in secondo piano che ci sarà un risultato e delle relative conseguenze. Insomma, sto finalmente realizzando che si va a votare tra due settimane e sto iniziando a preoccuparmi dell'eventuale risultato.
Coerentemente con lo spaesamento e la sfiducia, mi sto rifugiando in un candidato immaginario ideale circondato da uno staff estremamente competente e in gamba, ideale anch'esso.
Quando si dice "ancorati alla realtà" (o, nella lingua degli autoctoni, anche: annamo bene).

2 commenti:

Smeerch ha detto...

... ma bartlett non si chiamava Charlie? Ah... non è lui?

Chiara ha detto...

Perdona l'intrusione, Antonella. Volevo segnalare un'iniziativa di un gruppo di cittadini della Rete (per la quale stiamo partecipando anche al premio de La città dei cittadini) che hanno scritto una lettera aperta a politici, istituzioni e media, con lo scopo di richiamare l'attenzione verso quelli che dovrebbero essere i principali obiettivi di una politica civile, etica e basata sul bene comune. Domani, 2 aprile 2008, pubblicheremo la lettera congiuntamente sui nostri blog. Se vuoi partecipare, vieni sul blog a prelevare il testo: http://blogaction.wordpress.com
Vorremmo diffondere il più possibile questa nostra iniziativa perchè crediamo fortemente che nella partecipazione attiva di tutti i cittadini risieda il senso autentico della democrazia.
Grazie dell'attenzione.
Approfitto per farti i complimenti per il tuo blog, salutare te e Alessandra e farvi molti in bocca al lupo per tutte le iniziative di Micromacchina. Ciao!
Chiara Mistri