mercoledì, giugno 06, 2007

E sono a metà tra l'ammirazione e l'invidia, sia chiaro...

La superiorità della componente venezuelana di casa mia (i.e. il mio coinquilino Antonio) si manifesta ogni mattina all'ora di colazione.
Io in pigiama, sguardo perso nel vuoto a cercare di ricordare cose che potrebbero servirmi durante la giornata, tipo il mio nome e dove ho messo le chiavi di casa.
Lui, seduto allo stesso tavolo, già in completo e cravatta, mangia l'omelette che ha cucinato (senza sporcarsi!) e legge il Wall Street Journal.
Dannati studenti di Business Administration!!

5 commenti:

Antonio Sofi ha detto...

Lol :)
fagli una foto!

svaroschi ha detto...

Ehehe, e' stato il mio primo pensiero...peccato che a quell'ora del mattino abbia a malapena la capacita' di tenere in mano una tazza di latte! :)

BMV-Pedrita ha detto...

Il tuo coinquilino entrerà in qualche mega firm di consulenza, lavorerà 12 ore al giorno e non avrà un'esistenza degna di questo nome.

Aspetta qualche anno e avrai la tua vendetta, quando farà colazione con gli anti-acidi.

Sì, son perfida.

svaroschi ha detto...

Ma dai, no...alla fine lava sempre i piatti, a volte pure i miei. E pulisce il bagno.
A parte il sentirmi inferiore ogni mattina, non potrei davvero cheidere di piu' a un coinquilino...

BMV-Pedrita ha detto...

Mica ho detto che non è presente in casa.
Ho detto che il suo efficientismo lo porterà alla Magnesia Bisurata.

Credimi sulla parola. :-)