venerdì, luglio 20, 2007

Aspettando Harry Potter...in musica

Stasera birra ad Astoria, al Beer Garden, dove abbiamo assistito al concerto di una delle band ispirate al mondo di Harry Potter, su cui avevo letto un articolo giorni fa.
Pare che le loro canzoni facciano riferimento alle vicende di HP o comunque al mondo che J.K. Rowling gli ha costruito attorno.
Pare ci siano alcuni gruppi piuttosto conosciuti che sono arrivatie addiritura al quarto album. Di sicuro questi avevano un nutrito gruppo di fan che era sotto il palco, conosceva le canzoni, ondeggiava con le mani in aria e tutto il resto.
Roba a metà tra la teen-band e il britpop, in un paio di momenti buoni sembravano i Pulp di una volta. O forse mi confondo perchè il cantante dei Pulp ha cantato nello scorso film di Harry Potter. Vabbè, insomma, non erano male da sentire come sottofondo nel contesto hamburger-patatine-birratedesca-tavoloniallaperto. E poi c'erano alcuni fan vestiti con abiti ispirati a HP. Che esce tra pochissime ore nell'ultimo volume. Che io comprerò prima della partenza e leggerò durante il viaggio di ritorno. Che sarà tra poco più di due settimane. Che passeranno a velocità folle. (Che al mercato mio padre comprò - ok, la smetto)

Per la cronaca ho deliziato tutti con il mio trattato "perchè Harry Potter mica si può liquidare come libro per bambini" e con la relazione "teoria e tecniche della traduzione di HP: da Fudge a Caramell e altre storie". Nessuna delle mie amiche ha mai letto uno dei libri ma credo siano ragionevolmente contente che la saga volga al termine, dopo questa serata.

Tag: , , , ,

1 commento:

Scipione ha detto...

Io amo NY ma non posso dire la stessa cosa di Harry Potter!
Un saluto